L’allattamento al seno, anche se è una delle cose più naturali del mondo, a volte non è la cosa più facile da fare.
Per imparare a tenere il bambino e fornirgli supporto sufficiente per sentirsi a proprio agio, richiede un sacco di coordinamento. E pazienza.
Tuttavia, vale la pena trovare la giusta posizione che sia conveniente per il bambino e per te. In entrambi i casi, all’inizio, l’allattamento al seno accadrà abbastanza spesso.
Ecco alcune delle posizioni testate nel tempo che potresti voler provare, oltre ad alcuni suggerimenti su cui l’allattamento al seno può essere molto meno attuabile.
Impugnatura a culla 
Nella classica posizione di allattamento al seno, si dovrebbe mettere la testa del bambino nella piega della mano, sul retro del gomito. Sedersi su una sedia che fornirà un supporto per le mani o un letto con molti cuscini per sostenere le braccia e la schiena. I piedi dovrebbero essere rilassati – su una sedia, uno sgabello o altra superficie rialzata per evitare una posizione in cui il bambino possa penzolare.
Porta il bambino verso il grembo in modo che giace su un lato con il viso, l’addome e le ginocchia rivolti verso di te. Metti la sua mano inferiore sotto la tua. Se il bambino si allatta dal seno destro, la testa dovrebbe essere nella mano destra. E viceversa.
Allunga il braccio in modo da poter tenere il collo, la schiena del bambino. Le sue gambe dovrebbero essere strette contro il tuo corpo, sotto il seno sinistro. Il bambino dovrebbe essere disteso orizzontalmente o con una leggera angolazione.
 Alcune madri dicono che questa posizione rende difficile per il bambino avere accesso al capezzolo, quindi si può preferire questa posizione dopo il primo mese quando i muscoli del collo del bambino sono più forti. Le donne che hanno dato alla luce un parto cesareo possono sentire più tensione allo stomaco se usano questa posizione.
Presa incrociata
Conosciuto anche come cross-over in quanto ricorda la posizione sopra. La differenza principale è che la testa del bambino non riposa nella piega del braccio, ma nel palmo dell’altra mano.
Se stai allattando dal seno destro, usa la mano sinistra e il dritto per sostenere il bambino. Gira il suo corpo in modo che il suo petto e lo stomaco ti puntino verso di te. Il pollice e le dita della tua mano dovrebbero essere dietro la sua testa sotto le orecchie. Punta la bocca sul tuo petto.
Ideale per: bambini piccoli e neonati che ancora non riescono a imparare a succhiare completamente.
Trovare la giusta posizione per l’allattamento al seno che è conveniente sia per il bambino che per te vale la pena. Tuttavia, all’inizio, l’allattamento al seno accadrà abbastanza spesso – è importante essere a proprio agio per tutte le persone coinvolte.
Presa di calcio 
In questa posizione, il bambino è sotto il braccio (quello sul lato del seno da cui si allatta).
Per prima cosa, posiziona il bambino dalla tua parte, sotto il braccio. Dovrebbe essere di fronte a te, il suo naso all’altezza del tuo capezzolo e il piede che punta dietro la schiena. Appoggia la mano su un cuscino posizionato accanto a te e metti le spalle, il collo e la testa del bambino sul palmo e sull’avambraccio. Metti la testa del bambino al tuo seno. Fornire un sostegno sufficiente sulla schiena e fare attenzione a non spingere troppo per impedire al bambino di arricciarsi indietro se non vuole mangiare.
Ideale per: madri che hanno partorito con cesareo. Puoi provare questa posizione se hai dato alla luce un parto cesareo, perché il bambino non è disteso sullo stomaco e quindi la tensione sull’addome è minima. La posizione è comoda anche per i bambini piccoli che hanno problemi di aggancio, perché puoi puntare la testa al seno. La posizione è anche preferita da donne con grandi seni, così come da madri di gemelli.
Posizione sdraiata 
Per allattare in posizione sdraiata, chiedi aiuto al tuo partner mettendo alcuni cuscini dietro di te per il supporto. Puoi mettere i cuscini sotto la testa e le spalle e uno tra le tue gambe contratte. L’obiettivo è quello di mantenere la schiena e le cosce dritte.
Metti il ​​bambino accanto a te, di fronte a te, tenendo la testa con il braccio sotto il tuo corpo. O tieni la testa con la mano superiore, e l’altra la testa per non interferire.
Se il tuo bambino deve essere più alto o più vicino al seno, metti un piccolo cuscino o una coperta piegata sotto la sua testa. Non dovrebbe allungarsi per raggiungere il capezzolo e non dovresti piegarti in avanti. Potrebbe essere necessario sollevare il seno con il palmo della mano per renderlo più comodo per il tuo bambino.
Ideale per: le madri che si stanno ancora riprendendo da un parto cesareo o  che sentono dolore mentre  sono seduti e allattano al seno durante la notte.
L’accessorio più convenzionale per facilitare l’allattamento è il cuscinone per allattare, usato pre-parto ti aiuta a riposare ed a sostenere il peso della pancia, usato post-parto ti aiuta a mettere il bebè nelle diverse posizioni di allattamento e nei momenti di relax del tuo bambino.
Lorelli ti propone tre modelli di cuscino allattamento:
Contact Us

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Non leggibili? Cambio testo captcha txt
0